Priorità Obiettivi Traguardi

Priorità Obiettivi Traguardi

Priorità Obiettivi Traguardi è la triade base del piano di miglioramento (PdM). Il PdM si colloca all’interno del PTOF di cui è parte integrante ed è volto ad individuare una linea strategica, una pianificazione che la scuola mette in atto sulla base di quanto deciso nel RAV, sezione 5: individuazione delle priorità con particolare riguardo a “Priorità e Traguardi orientati agli Esiti degli studenti” e “Obiettivi di processo”

Le priorità devono riguardare gli esiti degli studenti, Esse si riferiscono agli obiettivi generali che la scuola si prefigge di realizzare nel lungo periodo attraverso l’azione di miglioramento. Gli esiti rientrano in quattro aree ed occorre perciò specificare quale di esse si intende affrontare. Le aree sono: Risultati scolastici; Risultati nelle prove standardizzate nazionali; Competenze chiave e di cittadinanza; Risultati a distanza. Inoltre occorre articolare all’interno dell’area scelta quali priorità si intendano perseguire (es. Diminuzione dell’abbandono scolastico; Riduzione della variabilità fra le classi; Sviluppo delle competenze sociali degli studenti di secondaria di I grado, ecc.).

Gli obiettivi di processo rappresentano una definizione operativa delle attività su cui si intende agire concretamente per raggiungere le priorità strategiche individuate. Essi costituiscono degli obiettivi operativi da raggiungere nel breve periodo (un anno scolastico) e riguardano una o più aree di processo.

I traguardi riguardano i risultati attesi nel lungo periodo di tre anni e in relazione alle priorità strategiche. Essi articolano in forma osservabile e/o misurabile i contenuti delle priorità e costituiscono le destinazioni verso cui la scuola tende nella sua azione di miglioramento. Per ogni priorità individuata deve essere articolato il relativo traguardo di lungo periodo. I traguardi pertanto sono riferiti alle aree degli Esiti degli studenti.

Esempio

Un traguardo di lungo periodo in relazione alla priorità strategica “Diminuzione dell’abbandono scolastico”, può essere definito come “Rientrare nella media di abbandoni provinciali, ovvero portare gli abbandoni dell’istituto entro una percentuale più bassa; oppure: “promuovere una figura di docente tutor per supportare gli studenti in difficoltà del primo anno della scuola secondaria di I grado”; oppure: “Ridurre gli episodi di esclusione e i fenomeni di bullismo nella scuola secondaria di I grado”; ecc.

Ma per definire il traguardo che si intende raggiungere non è sempre necessario indicare una percentuale, bensì una tendenza costituita da traguardi di riferimento a cui la scuola mira per migliorare, ovvero alle scuole o alle situazioni con cui è opportuno confrontarsi per migliorare.

Priorità Obiettivi Traguardi
Priorità Obiettivi Traguardi

Segui https://rimediomeopatici.com/rimedi-omeopatici/carbo-vegetabilis/

Segui https://riciclareperrisparmiare.it/scuola/ e segui anche https://ricettedirita.it/dolci/

Leggi https://schedescuola.it/schede/varie/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.