Il giornalino

Il giornalino scolastico

La realizzazione del giornalino scolastico coinvolgerà in modo trasversale tutte le classi seconde e terze della scuola e le relative discipline.

ISTITUTO …….

Anno Scolastico ….

Progetto Giornalino scolastico

Docente Coordinatore: ….

Docenti referenti: …

PREMESSA

Il giornalino scolastico è un notiziario e rappresenta uno strumento per potenziare la capacità di osservazione e di analisi della realtà circostante degli alunni e anche di sensibilizzare il loro spirito critico, basato sulla tolleranza e sul dialogo: è uno strumento didattico importante, valido per motivare e stimolare gli alunni alla scrittura e alla cooperazione.

PERSONE COIVOLTE

  • Tutti gli alunni delle classi seconde e terze
  • Tutti i docenti della scuola
  • Il docente coordinatore che avrà il compito di coordinare le attività, ma anche di raccogliere il materiale in formato digitale e di realizzare il giornalino multimediale.

COMPETENZE SPECIFICHE – Vedi obiettivi secondari

  • Favorire il lavoro attivo e cooperativo degli alunni
  • Sviluppare il piacere di scrivere, la creatività e anche l’espressività
  • Incrementare l’utilizzo del computer nella didattica quotidiana
  • Acquisire e/o potenziare le proprie competenze nell’uso degli strumenti informatici
  • Unire prodotti diversi per realizzare un lavoro comune
  • Rendere visibili, documentabili e anche comunicabili le esperienze didattiche che gli alunni svolgono a scuola.

OBIETTIVI Primari-finalità

  • Contribuire alla formazione di cittadini informati, responsabili e capaci di pensiero critico e propositivo; lettori attenti della realtà scolastica e territoriale circostante in continuo dialogo con il territorio, ma anche capaci di orientarsi nella complessità del presente e nella comprensione di alcuni problemi fondamentali del mondo contemporaneo
  • Promuovere l’uso di conoscenze e di abilità utili a padroneggiare in modo corretto diversi tipi di linguaggio mediale in modo creativo e anche collaborativo, con particolare attenzione alle tecnologie informatiche.

OBIETTIVI SECONDARI-finalità

  • Recuperare le abilità di base trasversali a tutte le discipline come la lettura, la comprensione e la rielaborazione di un testo
  • Stimolare la creatività e l’espressività degli studenti per permettere l’utilizzo delle proprie competenze anche in contesti multidisciplinari
  • Favorire la lettura, la scrittura ed altre forme di espressione come processo comunicativo
  • Promuovere attività di gruppo sia di ricerca che di approfondimento autonomo su diverse tematiche
  • Favorire l’interazione e la socializzazione tra gli alunni, poi promuovere le dinamiche relazionali tra i docenti e allievi e responsabilizzare l’allievo.
  • Sviluppare l’azione didattica in direzione dell’interdisciplinarietà
  • Conoscere e saper utilizzare vari strumenti e linguaggi
  • Rendere visibili, documentabili e comunicabili il vissuto didattico degli alunni, dei docenti e anche dell’istituto
  • Favorire lo sviluppo della competenza comunicativa anche attraverso l’uso integrato del codice verbale e del codice iconico-grafico
  • Favorire la realizzazione di un progetto condiviso

METODOLOGIA

  • Didattica laboratoriale: Produzione autonoma di testi di vario genere (relazioni, cronache, interviste, immagini, risultati di indagini, …)
  • Discussione: trattazione della scoperta dei meccanismi della scrittura
  • Lezione frontale: spiegazione delle varie tecniche di scrittura e anche della scrittura del giornale
  • Metodo cooperativo: gli alunni lavoreranno prevalentemente a piccoli gruppi; il docente cercherà di affiancare alunni meno esperti ad alunni più esperti per favorire il lavoro cooperativo e lo scambio di conoscenze.

Ai fini di un corretto sviluppo delle capacità l’insegnante alternerà momenti teorici (lezioni frontali) e pratici (didattica laboratoriale); utilizzando le seguenti metodologie: cooperative learning, peer tutoring, peer-teaching, problem solving

L’elaborazione del giornalino seguirà la logica di diverse forme d’apprendimento:

  • Apprendimento Collaborativo, ossia la modalità di apprendimento che si basa sulla valorizzazione della coolaborazione all’interno di un gruppo di allievi
  • Apprendimento Cooperativo, ossia la modalità di apprendimento che si basa sull’interazione all’interno di un gruppo di allievi
  • La RicerAzione ossia analizzare una pratica relativa ad un campo di esperienza (ad esempio la pratica educativa)

TECNICHE DI LAVORO

  • Brainstorming (modalità di discussione e di ricerca di problemi con la partecipazione di tutti gli allievi della classe. Momento di produzione libera delle idee e anche momento di razionalizzazione)
  • Vissuto
  • Lettura e comprensione dei vari articoli e produzione di articoli inerenti al proprio vissuto e anche a quello della scuola
  • Lavoro di gruppo e di piccolo gruppo
  • Disegni, uso espressivo delle parole

STRATEGIE

  • Tutoring
  • La didattica modulare

VERIFICA E VALUTAZIONE

Valutazione dell’esperienza in classe con gli allievi; valutazione dei docenti sull’efficacia del progetto: grado di coinvolgimento degli alunni, tempi e modalità organizzative, articoli e rubriche; eventuale revisione del progetto, raccolta e valutazione di nuove proposte.

Tempi e organizzazione

  • In orario curriculare (novembre/maggio)
  • Sono previsti due numeri che usciranno alla fine di ogni quadrimestre dell’anno scolastico
  • I docenti, dopo aver discusso con i propri alunni, individuano i contenuti più adatti per ciascun numero
  • Ogni classe procede alla stesura degli articoli corredati da immagini e disegni. Gli allievi trascrivono al computer i loro articoli.
  • Ciascun docente di classe raccoglie il materiale e lo consegna all’insegnante referente che si occupa dell’impaginazione con la collaborazione degli alunni.
  • Stampa e inserimento del giornalino nel blog della scuola per la consultazione online

COMPITO DEI DOCENTI

  • Ciascun docente referente individuerà le notizie più accattivanti che riguardano la vita scolastica all’interno della propria classe.
  • Gli insegnanti selezioneranno gli argomenti da trattare periodicamente, tenendo conto delle richieste e delle sollecitazioni provenienti dai lettori, promuovendo quelle più interessanti.
  • È compito dei docenti cogliere tematiche d’interesse generale per creare rubriche fisse da sviluppare in ogni numero del giornalino. Individuare le notizie più interessanti nell’ambito del territorio.

La stesura degli articoli sarà compito di ogni classe, attenendosi al tema assegnato.

Gli alunni digiteranno gli articoli e vi inseriranno le immagini, utilizzeranno internet per approfondimenti o ricerche, svolgeranno interviste o piccoli sondaggi …

L’insegnante referente si occuperà di correggere le bozze, impaginare gli articoli forniti in forma digitale, e di produrre un file che verrà pubblicato online sul sito dell’istituto dal docente coordinatore.

Il giornalino scolastico
Il giornalino scolastico

Notiziario

Il giornalino scolastico
Il giornalino scolastico

 

Segui https://rimediomeopatici.com/rimedi-omeopatici/allium-cepa/

Segui https://riciclareperrisparmiare.it/ e segui anche https://ricettedirita.it/

Leggi https://schedescuola.it/regolamento-scolastico/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.