Colloquio pluridisciplinare e valutazione

Colloquio pluridisciplinare e valutazione

Colloquio pluridisciplinare e valutazione delle prove d’esame con certificazione delle competenze

Colloquio pluridisciplinare

Nel colloquio si farà in modo da mettere l’allievo a proprio agio iniziando la trattazione degli argomenti. Il colloquio partirà da un tema proposto dallo stesso allievo. Si eviterà che il colloquio si risolva in un repertorio di domande e risposte su ciascuna disciplina prive del necessario organico collegamento e/o che diventi mera esposizione di una somma di colloqui distinti.

Ciò al fine di consentire alla commissione la valutazione del livello globale di preparazione raggiunta dall’allievo. La valutazione espressa in un giudizio terrà conto della padronanza dei contenuti culturali; ma terrà anche conto della capacità di operare collegamenti e relazioni, nonché di esporre conoscenze e operare riflessioni, opinioni e valutazioni pertinenti all’argomento proposto. La griglia di valutazione del colloquio è concordata nei Consigli di Classe sulla base dei criteri stabiliti.

Valutazione delle prove d’esame e certificazione delle competenze

Sono allegate alla presente relazione come previsto dalla C.M. n. 48 del 31 maggio 2012 a carattere permanente, salvo eventuali modifiche e/o integrazioni. L’esito d’esame conclusivo del primo ciclo è espresso in decimi. Esso è illustrato con una certificazione analitica dei traguardi di competenza e del livello globale di maturazione raggiunti dall’alunno. Conseguono il diploma gli studenti che ottengono una valutazione non inferiore a sei decimi.

A coloro che conseguono un punteggio di dieci decimi può essere assegnata la lode da parte della Commissione esaminatrice con decisione assunta all’unanimità.

All’esito dell’esame di Stato concorrono gli esiti delle prove scritte e orali e il giudizio di idoneità all’ammissione. Il voto finale scaturisce dal calcolo della media delle singole prove scritte e del colloquio, media senza arrotondamenti all’unità superiore o inferiore; e successivo calcolo della media tra: voto di idoneità all’ammissione in decimi e media dei voti delle singole prove scritte e del colloquio, con eventuale arrotondamento all’unità superiore per frazioni pari o superiori a 0,5.

Colloquio pluridisciplinare e valutazione

Colloquio pluridisciplinare e valutazione
Colloquio pluridisciplinare e valutazione

 

Segui https://rimediomeopatici.com/rimedi-omeopatici/silicea/

Segui https://riciclareperrisparmiare.it/ e segui anche https://ricettedirita.it/

Leggi anche https://schedescuola.it/schede/varie/esami/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.