Gli Assiri in sintesi

Gli Assiri in sintesi

Con la seguente lezione tratto gli Assiri in sintesi e concludo la lezione allegando una mappa riepilogativa.

Gli Assiri erano una popolazione semitica di Amorrei strettamente imparentata con i Babilonesi. Arrivarono in Mesopotamia verso la fine del II millennio a.C. e si stabilirono nella sua parte centro-settentrionale. È la regione che nella seconda metà del 3° millennio a.C. fu annessa all’Impero degli akkadi, ai quali si sostituì la popolazione amorrea. Gli Assiri fondarono lo Stato di Assur (dal nome della sua prima capitale) che, dopo secoli di alterne vicende, dalla metà dell’8° sec. a.C. accrebbe il suo territorio ed il suo potere.

Grazie a un eccellente apparato militare e a una serie di sovrani bellicosi e brutali, gli Assiri conquistarono e governarono con pugno di ferro territori che andavano dall’Egitto al Golfo Persico.

Sotto Tiglatpileser III (745 a.C. – 727 a.C.) gli Assiri conquistarono gran parte della Mesopotamia, la Siria e la Palestina. Nell’arco di circa un secolo, i successori di Tiglatpileser estesero il dominio assiro su tutta la Mesopotamia, la Siria e la Palestina. Nel 670 a.C. il re Esarhaddon conquistò il Basso Egitto. L’impero Assiro dal IX al VII secolo a.C. dominò su tutta la Mezzaluna Fertile, l’Egitto e una parte dell’Anatolia.

Gli Assiri in sintesi
Gli Assiri in sintesi

 

 

L’impero assiro raggiunse la massima espansione con Assurbanipal (668 a.C. – 631 a.C.). Assurbanipal passò alla Storia non solo come conquistatore, ma soprattutto come re colto e saggio. Nel suo maestoso palazzo di Ninive, il sovrano costituì una biblioteca in cui custodiva testi letterari e religiosi scritti su tavolette d’argilla.

La rovina dell’impero assiro iniziò subito dopo il momento della massima espansione. L’Impero assiro durò fino alla fine del 7° sec., quando cadde a opera dei Medi (popolazione iranica) e dei Babilonesi che nel 614 a.C.distrussero Assur.

Gli Assiri sono ricordati in particolare per la loro ferocia; i popoli vinti erano tenuti sottomessi unicamente con il terrore. I loro sistemi di sottomissione erano distruzioni, massacri, pesantissime tassazioni, deportazioni di massa. I guerrieri sterminavano, saccheggiavano e schiavizzavano i popoli conquistati.

Guerriero

 

La loro storia può essere suddivisa cronologicamente nei seguenti tre periodi:

Gli Assiri in sintesi
Gli Assiri in sintesi

Erano politeisti. La divinità più importante era Assur, il dio della guerra che proteggeva l’esercito in battaglia.

La loro società era così organizzata

Il re aveva potere assoluto ed emanava leggi. I nobili e i funzionari governavano le terre. La popolazione era costituita da: Contadini e artigiani, servi, schiavi, nobili, sacerdoti e guerrieri. I guerrieri avevano armi di ferro, armi di bronzo e carri trainati da cavalli.

Le città più importanti furono Harran, Kalkhun, Assur, Nivive e Tirqa. Harran era un’antica città della Mesopotamia. Nel 14° secolo a.C. apparteneva al Regno di Mitanni; quindi passò sotto gli Assiri, finché nel 610 a.C. fu saccheggiata dai Medi.

Kalkhun era una delle antiche capitali dell’Impero Assiro. Sorgeva sul luogo dell’odierna Nimrud.

Assur è la più antica capitale dell’Assiria, sita sulle sponde destre del Tigri. Porta il nome del dio eponimo e supremo del pantheon degli Assiri.

Ninive è un’antica capitale dell’Assiria, posta sull riva orientale del Tigri. Divenne residenza reale alla fine del’ottavo millennio. Fu distrutta nel 612 dall’assalto congiunto dei Medi e dei Babilonesi.

Gli Assiri in sintesi
Gli Assiri in sintesi

Leggi https://rimediomeopatici.com/affezioni-rimedi/ansia-depressione-attacchi-di-panico/

Segui https://ricettedirita.it/date/2021/10/ e segui anche  https://riciclareperrisparmiare.it/page/6/

Leggi https://schedescuola.it/assiri-e-babilonesi/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.