Gli Hatti e gli Ittiti

Gli Hatti e gli Ittiti

Gli Hatti e gli Ittiti erano due antichi popoli orientali.

Gli Ittiti sono una popolazione indo-europea che dal Caucaso si stanziò in Anatolia, un territorio dell’Asia Minore che si trova nell’odierna Turchia, verso il 2000 a. C. circa. Il territorio è prevalentemente montuoso adatto alla pastorizia ma non era adatto all’agricoltura.

Gli Hatti e gli Ittiti
Gli Hatti e gli Ittiti

Gli Hatti e gli Ittiti

Il popolo Ittita invase e rimpiazzò gli Hatti,

Hatti

il primo popolo a realizzare un centro abitato in muratura, un popolo di pastori e di artigiani che lavoravano i metalli e la ceramica. Gli artigiani creavano grandi vasi decorati a rilievo con scene di culto; essi amavano l’arte pittorica che utilizzavano per scopi sia religiosi che ornamentali. Gli Hatti erano organizzati in città-stato, curavano l’abbigliamento e fabbricavano tessuti che venivano anche tinti. Non ci sono testimonianze scritte dirette ma dai resti ritrovati negli scavi archeologici si può dedurre che avessero un’alimentazione abbastanza varia e una discreta cura dei denti e dell’igiene del corpo. La loro religione era politeistica.

Mappa

Nel tempo gli Ittiti si espansero ai territori vicini e costituirono nel II millennio a. C. un impero con capitale Hattusas. Essi estesero il loro dominio su alcune regioni della Mesopotamia e nella Siria settentrionale, durante il regno del re Libarna. Libarna conquistò quasi tutta l’Anatolia centrale, estendendo i propri domini fino al Mediterraneo, e i suoi successori si spinsero fino alla Siria Settentrionale.

Il fondatore dello stato fu Khattushilish I, ma Anitta di Kushshar, uno dei primi grandi sovrani anatolici, completò la politica aggressiva e imperialistica messa in atto da suo padre Pithana creando un regno tra i più estesi del periodo.

Il figlio di Khattushilish I, Murshilish I, si impossessò di Aleppo (città Siriana). Nel 1530 a. C. circa, durante un’incursione lungo l’Eufrate rovesciò dal trono l’ultimo re della dinastia di Babilonia e combatté contro gli Urriti nella Mesopotamia Settentrionale.  A coesione dell’Impero venne mantenuta attraverso continue guerre e gli Ittiti combatterono si contendevano con l’Egitto la supremazia sulla Siria.

L’impero Ittita decadde progressivamente, finché si sfasciò completamente sotto l’urto di invasori venuti dal mare. Dopodiché l’Impero Ittita sparì dalla storia.

Sopravvissero solo alcune componenti culturali Ittite, ma solo per circa mezzo millennio, finché gli Assiri ne assorbirono anche gli ultimi resti.

Mappa

Gli Ittiti al centro dell’Asia minore si estesero sulle regioni della Mesopotamia e Siria settentrionale, disputando agli Egiziani il dominio sulla Siria.

Rovine di Hattusa

Rovine di Hattusas capitale dell’impero Ittita

Segui https://rimediomeopatici.com/rimedi-omeopatici/

Segui https://riciclareperrisparmiare.it/  e segui anche https://ricettedirita.it/

Leggi https://schedescuola.it/antico-oriente/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.