Giudizi profitto

Giudizi finali profitto

Ecco i giudizi finali profitto che ho predisposto per i miei allievi tenendo conto dei traguardi raggiunti da ciascuno al termine dell’anno scolastico in corso.

Nelle righe che seguono ho elencato i miei giudizi finali profitto a partire dal voto 10 (ottimo) fino al voto 4 (scarso)

Voto 10 – Ottimo

L’alunno è sicuro sul piano relazionale ed è responsabile, corretto, motivato e partecipativo. Assolve in modo consapevole e assiduo agli impegni scolastici rispettando sempre i tempi e le consegne. Intellettualmente pronto, mostra un possesso approfondito dei prerequisiti. Si esprime con un linguaggio corretto, appropriato e ricco. Mostra ottime capacità di rielaborazione personale, di sintesi e capaci di giudizio autonomo e proficuo. E’ disponibile alla collaborazione, possiede un ottimo grado di autocontrollo ed è corretto nei rapporti interpersonali. Il miglioramento rispetto alla situazione iniziale è sensibile. L’alunno ha raggiunto tutti i traguardi anche grazie agli interventi individualizzati messi in atto dai docenti. Ottimo

Voto 9 – distinto

L’alunno, in pieno possesso di abilità e conoscenze, usa correttamente i linguaggi specifici e si orienta in contesti vari. Mostra una capacità di comprensione e di analisi precisa e puntuale, capacità di sintesi appropriata e un metodo di lavoro autonomo e proficuo. Partecipa attivamente alle attività scolastiche esprimendosi con un linguaggio appropriato. L’esposizione è chiara e ben articolata. È puntuale nel rispetto delle scadenze, denotando soddisfacenti cura, ordine e soddisfacenti apporti originali ai compiti svolti. L’impegno è costante e dimostra di aver raggiunto pienamente gli obiettivi di apprendimento proposti, con un’ottima padronanza dei contenuti e buone capacità critiche e di rielaborazione personale. E’ collaborativo, è capace di autocontrollo ed è corretto nei rapporti interpersonali. Rispetto alla situazione iniziale l’alunno ha fatto registrare sensibili progressi, anche grazie agli interventi individualizzati messi in atto dai docenti. Distinto

Voto 8 – Buono

L’alunno possiede un buon livello di abilità e conoscenze, appropriate capacità di comprensione e di sintesi, un uso corretto dei linguaggi specifici e un metodo di studio autonomo. Nel corso dell’anno la sua partecipazione al dialogo educativo è stata costante. È puntuale nel rispetto delle scadenze, denotando soddisfacenti cura e ordine, è disponibile alla collaborazione ed è corretto nei rapporti interpersonali. Rispetto alla situazione iniziale l’alunno è globalmente migliorato, grazie agli interventi individualizzati messi in atto dai docenti. Buono.

Voto 7 – Discreto

L’alunno possiede un livello accettabile, ma ancora da consolidare di abilità e conoscenze. Si orienta in contesti semplici utilizzando i linguaggi specifici anche se non ancora del tutto acquisiti. Ha una capacità di comprensione che a volte necessita di chiarimenti e possiede una sufficiente capacità di sintesi. Il metodo di studio è ancora da migliorare. Partecipa alle lezioni e si impegna in modo non sempre costante. Si esprime in modo semplice, ma chiaro. Non sempre è puntuale nel rispetto delle scadenze, denotando discreti cura e ordine ai compiti svolti. L’impegno è adeguato e dimostra di aver sostanzialmente raggiunto gli obiettivi di apprendimento proposti, con una discreta padronanza dei contenuti e sufficienti capacità critiche e di rielaborazione personale. E’ disponibile alla collaborazione ed è corretto nei rapporti interpersonali. Rispetto alla situazione iniziale l’alunno è migliorato, grazie agli interventi individualizzati messi in atto dai docenti. Discreto

Voto 6 – Sufficiente

L’alunno possiede un livello appena accettabile dei contenuti disciplinari e delle abilità essenziali. Mostra difficoltà nell’uso dei vari linguaggi specifici, difficoltà di concentrazione e di attenzione. Espone in forma sostanzialmente semplice e non sempre corretta.  Il metodo di studio è ancora da acquisire ed ha bisogno di essere guidato. Partecipa alle lezioni in modo discontinuo e senza offrire contributi personali, si impegna superficialmente, ma al meglio delle proprie possibilità. Talvolta necessita di essere sollecitato nel rispettare le scadenze, denotando sufficienti cura e ordine ai compiti svolti. L’impegno è limitato e dimostra di aver raggiunto in maniera essenziale gli obiettivi di apprendimento proposti. E’ alquanto disponibile alla collaborazione ed è corretto nei rapporti interpersonali. Rispetto alla situazione iniziale l’alunno è lievemente migliorato, grazie agli interventi individualizzati messi in atto dai docenti. Sufficiente

Voto 5 – Mediocre

L’alunno possiede un livello di conoscenze parziale dei minimi contenuti disciplinari tale da consentire un graduale recupero. Rivela carenze nella strumentalità di base, soprattutto nella comunicazione orale e scritta e nelle capacità logiche, ma in miglioramento rispetto alla situazione di partenza. Ha difficoltà nell’uso dei linguaggi specifici e nell’attenzione, scarsa capacità di concentrazione e di analisi. Ha bisogno di una guida e di essere continuamente incoraggiato. L’interesse e l’impegno sono discontinui, il metodo di lavoro è da acquisire, la partecipazione è poco attiva e non rispetta le consegne. Non è sempre disponibile alla collaborazione, ha ancora bisogno di essere richiamato al rispetto delle regole, assume atteggiamenti e comportamenti non sempre corretti. Rispetto alla situazione iniziale l’alunno non è migliorato, nonostante gli interventi individualizzati messi in atto dai docenti, a causa di una frequenza irregolare e di un impegno domestico nullo. Mediocre

Voto 4 – Scarso

L’alunno possiede una conoscenza frammentaria e lacunosa dei contenuti minimi disciplinari ed ha abilità di base ancora da recuperare. Presenta disorganizzazione nel lavoro, povertà lessicale con utilizzo di termini ripetitivi e generici non appropriati ai linguaggi delle singole discipline. Mostra difficoltà di attenzione e di concentrazione, scarsa capacità di comprensione e di analisi. Ha bisogno di una guida costante e di una semplificazione e frammentazione dei contenuti. L’interesse è discontinuo, l’impegno a casa è nullo/inadeguato. La partecipazione in classe non è attiva. L’alunno non rispetta le consegne; la sua esposizione è difficoltosa, gravemente scorretta, frammentata e confusa. Si rivela poco collaborativo, insofferente alle regole, scorretto nei confronti dei compagni e privo di autocontrollo. Rispetto alla situazione iniziale l’alunno non è migliorato, nonostante gli interventi individualizzati messi in atto dai docenti, a causa di una frequenza irregolare e di un impegno domestico nullo. Scarso

Tabella dei giudizi finali profitto

Giudizi finali profitto
Giudizi finali profitto

Segui https://rimediomeopatici.com/herpes-zoster/

Segui https://riciclareperrisparmiare.it/ e segui anche https://ricettedirita.it/

Leggi https://schedescuola.it/il-calcolo-veloce/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.