Classificazione dei viventi

Classificazione dei viventi

La sistematica è la branca della biologia che ha il compito della classificazione dei viventi. L’attuale classificazione si rifà a quella del Medico e naturalista svedese Carl Nilsson Linnaeus chiamato Carlo Linneo. Si basa su sette tipi di raggruppamenti detti categorie: specie, genere, famiglia, ordine, classe, phylum, regno.

Nella classificazione sono stati raggruppati individui con caratteristiche comuni.

Classificazione dei viventi
Classificazione dei viventi

Dall’alto verso il basso cresce il numero degli organismi ma diminuiscono le somiglianze. Dal basso verso l’alto crescono le somiglianze che li accomuna gli organismi ma ne diminuisce il numero.

Il mondo dei viventi è diviso in 5 regni detti categorie sistematiche.  Il primo è il Regno delle Monere a cui appartengono i procarioti unicellulari quali i batteri e le alghe; il secondo è il Regno dei Protisti a cui appartengono eucarioti prevalentemente unicellulari sia autotrofi che eterotrofi quali i parameci, le amebe e le diatomee; al Regno dei Funghi sono annessi organismi eucarioti, eterotrofi, unicellulari e pluricellulari quali i funghi e le muffe; il quarto Regno e quello degli organismi eucarioti, pluricellulari e autotrofi cioè è il regno delle piante; il quinto è il Regno degli animali che comprende organismi eucarioti, pluricellulari ed eterotrofi.

Tale suddivisione tiene conto di tre criteri: livello di organizzazione cellulare (procarioti e eucarioti), organizzazione strutturale (unicellulari e pluricellulari) e modalità di nutrizione (autotrofi ed eterotrofi).

Ma la classificazione tiene conto anche dell’evoluzione che si è avuta nel tempo. Tutte le forme di vita sulla Terra si sono modificate e continuano a modificarsi nel tempo, cioè si evolvono. Lo scienziato Charles Darwin, padre della teoria evoluzionistica, studiò il graduale passaggio dagli organismi più semplici a quelli più complessi e classificò gli esseri viventi in base a un albero genealogico considerando gli antenati comuni a più individui.

Mediante i suoi studi Darwin riuscì a trovare una correlazione tra gli organismi ed i loro antenati comuni.

Segui https://rimediomeopatici.com/affezioni-rimedi/ansia-depressione-attacchi-di-panico/

Segui https://riciclareperrisparmiare.it/ e segui anche https://ricettedirita.it/

Leggi https://schedescuola.it/schede/schede-semplificate/storia-alta-leggibilita/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.