Migrazione degli Ebrei

Migrazione degli Ebrei

In questa lezione tratto la Migrazione degli Ebrei e La Terra Promessa, ovvero la regione che fu promessa dal dio Yahweh ai discendenti di Abramo attraverso suo figlio Isacco.

Gli Ebrei dapprincipio non erano altro che una tribù, cioè erano un gruppo di famiglie discendenti da un unico ceppo nomade, vagante qua è là nei territori della Mesopotamia. Il capo della tribù, detto patriarca, intorno all’anno 2200 a. C., era Abramo che portò il suo popolo in Palestina.

Il paese è una stretta striscia di terreno posta tra il Mar Mediterraneo, il Libano e il deserto della Siria; essa è attraversata, da nord a sud, dal Giordano, piccolo fiume che si versa in un lago salato detto Mar Morto.

Terra promessa

 

Ad Abramo successe il figlio Isacco e poi Giacobbe, che ebbe anche il nome di Israele; così gli Ebrei si chiamarono anche Israeliti. Trasferiti in Egitto in seguito ad una carestia, migrarono in Palestina guidati da Mosè.

Terra promessa

Palestina

 

La Migrazione degli Ebrei e La Terra Promessa

Il ritorno in Palestina portò una profonda trasformazione nelle abitudini del popolo ebreo che da nomade divenne un popolo di agricoltori sedentari. La presa di possesso di gran parte della Palestina da parte degli Ebrei avvenne in tempi non brevi e si attuò in varie fasi e con diverse modalità. Molto probabilmente i primi gruppi di tribù si stanziarono in Cisgiordania, poi altri gruppi occuparono la Palestina centrale, altre ancora ad oriente del Giordano, poi la Transgiordania occidentale, poi la regione ad oriente di Gerusalemme e pian piano si estesero su tutto il territorio.

Migrazione degli Ebrei
Migrazione degli Ebrei

 

Il popolo Ebraico visse per circa 200 anni senza un re, governato dagli anziani e guidato in guerra e nei momenti difficili dai cosiddetti Giudici. I Giudici erano come dittatori temporanei; essi ritornavano a vita privata appena la loro missione era terminata. Tra costoro Barak di Neftali che con la sua tribù e con quella di Zabulon, riportò un’importante vittoria sui Cananei e i Filistei della valle di Yesreel. L’instabilità del governo dei giudici di fronte alle città filistee e alle incursioni devastatrici dei nomadi provocò vari tentativi di istituire un regime monarchico. Emerse la figura di Saul.

Quindi, al periodo dei Giudici succede un periodo monarchico. I grandi re furono: Saul, Davide e Salomone.

Leggi https://rimediomeopatici.com/piante-salute/alloro/

Segui https://riciclareperrisparmiare.it/  e segui anche https://ricettedirita.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.