La riproduzione

La riproduzione

La riproduzione è il processo vitale secondo il quale gli organismi unicellulari e quelli pluricellulari danno origine alla propria progenie.

Gli organismi unicellulari si riproducono per:

-scissione binaria, quando la cellula madre si separa in due cellule figlie, entrambe identiche alla cellula di partenza;

-gemmazione, quando la cellula madre forma una “gemma”, che si stacca formando la cellula figlia;

-coniugazione, quando due cellule si avvicinano temporaneamente ed una si comporta da maschio e cede materiale cromosomico all’altra, che si comporta da femmina;

-copulazione, quando due cellule, come nel caso precedente, si uniscono ma in modo stabile, dando origine ad uno zigote.

-sporulazione, quando all’interno del citoplasma si formano tante piccole unità dette cellule figlie. Queste unità escono dalla cellula madre quando completano la loro formazione.

Le cellule degli organismi pluricellulari si riproducono per mitosi.

La fase che precede la divisione cellulare è detta interfase. Durante questa fase è visibile il nucleo e i centrioli ai poli. Quindi inizia la divisione: la membrana nucleare scompare, i filamenti di DNA si spiralizzano fortemente dando luogo ai cromosomi, ogni cromosoma si duplica facendo una copia di se stesso. Successivamente tra i due centrioli si forma il fuso lungo il quale si dispongono i cromosomi. A questo punto i cromosomi si posizionano all’equatore del fuso. Adesso ogni cromosoma si divide i due parti e ciascuna delle due parti si dirige a un polo del fuso. A ogni polo vi è uno stesso numero di cromosomi. Contemporaneamente si riforma la membrana nucleare e la membrana cellulare si introflette dando luogo ad una strozzatura. Infine la membrana nucleare si divide in modo da inglobare ciascuno dei due gruppi di cromosomi.

Occorre però precisare che per quel che riguarda gli organismi più complessi quanto appena detto vale solo per le cellule somatiche. Le cellule somatiche sono tutte le cellule che formano il corpo, a meno di quelle germinali o sessuali. Le cellule germinali o cellule sessuali si dividono per meiosi.

La meiosi è un processo di divisione che può essere inteso come una duplice divisione mitotica.

Durante la meiosi una cellula con corredo cromosomico diploide dà origine a quattro cellule figlie con corredo aploide cioè dimezzato. Queste cellule sono i gameti e sono destinati ad entrare nella riproduzione sessuata. La riduzione dei cromosomi dal numero diploide 2n al numero aploide n è necessaria perché i figli abbiano lo stesso corredo cromosomico dei genitori. Diversamente, con la riproduzione sessuale e la fusione dei nuclei dei gameti, il numero dei cromosomi si raddoppierebbe a ogni generazione e i figli sarebbero diversi dai genitori.

La riproduzione
La riproduzione

Segui https://rimediomeopatici.com/calcolosi/

Segui https://riciclareperrisparmiare.it/ e segui anche https://ricettedirita.it/

Leggi https://schedescuola.it/antica-grecia/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.