Fenomeni atmosferici

Umidità e fenomeni atmosferici

In questa lezione affrontiamo l’argomento “umidità e fenomeni atmosferici”. L’umidità dell’aria dipende da tanti fattori ed uno di essi è la temperatura. Quando una massa d’aria umida e calda si raffredda una parte del vapore acqueo si condensa, passa cioè allo stato liquido. A questo punto possono formare le nuvole, la nebbia e la rugiada o può solidificarsi e formare la brina.

La nebbia si ha quando il vapore acqueo si condensa vicino al suolo freddo; nelle città inquinate il vapore acqueo si condensa attorno a particelle di smog. La nebbia è un fenomeno meteorologico frequente nelle vallate o nelle pianure.

Aria

La rugiada si ha quando le goccioline di vapore acqueo si condensano su foglie, su fiori, su rami o sul terreno. Si forma di notte quando il vapore acqueo incontra corpi più freddi dell’aria.

Rugiada

Se però la temperatura è al di sotto di 0°C si forma invece la brina,

Brina

Fenomeni atmosferici
Fenomeni atmosferici

Però se l’aria è anche umida si può formare la galaverna, cioè un vero strato di ghiaccio dall’aspetto vetroso sui rami degli alberi.

Galaverna

Ma quando una corrente ascendente spinge le goccioline di vapore acqueo verso l’alto esse si aggregano e diventano pesanti al tal punto da cadere al suolo sotto forma di pioggia.

Pioggia

Se però la temperatura è poco al di sotto di 0°C le goccioline si ghiacciano e intorno al primo nucleo di ghiaccio il vapore cristallizza formando i fiocchi di neve.

Neve

Ma può anche accadere che le correnti ascendenti siano tali da spingere le nubi a quote nelle quali la temperatura è al di sotto di 0°C; i primi nuclei di ghiaccio si ingrossano a causa del continuo saliscendi; si ingrossano fino a quando si formano chicchi di ghiaccio compatto e pesante, cioè si forma la grandine che cade al suolo.

Fenomeni atmosferici
Fenomeni atmosferici

Grandine

Le nuvole

Le nuvole o nubi sono costituite da goccioline molto piccole d’acqua in sospensione che si ammassano. L’aria calda e umida, meno densa di quella soprastante, sale e in questo suo moto trova temperature sempre più basse, il che provoca la condensazione del vapore acqueo in essa contenute. Vi sono vari tipi di nuvole, a seconda della loro forma e della quota alla quale si formano prendono il nome di cirri, di cumuli, di strati o di nembi.

I cirri si formano in alta quota, hanno l’aspetto di riccioli o di ciuffi o di filamenti bianchi e sono formati da piccoli cristalli di ghiaccio.

I cumuli si formano addossati alle montagne ed hanno l’aspetto di enormi batuffoli di cotone.

Gli strati si trovano negli strati più bassi dell’atmosfera, sono grigiastri e portano pioggia e neve

I nembi sono di colore grigio scuro e portano pioggia e temporali.

Ci sono anche nubi che hanno caratteristiche comuni a due diversi tipi di formazioni: si hanno allora i nembostrati, i cirrostrati e i cirrocumuli.

 

Nuvole

Fenomeni atmosferici
Fenomeni atmosferici
Fenomeni atmosferici
Fenomeni atmosferici

 

 Segui https://rimediomeopatici.com/rimedi-omeopatici/

Segui  https://riciclareperrisparmiare.it/ e anche https://ricettedirita.it/

Leggi https://schedescuola.it/venti-e-perturbazioni-atmosferiche/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.