Passaggi di stato dell'acqua

Passaggi di stato dell’acqua

I passaggi di stato dell’acqua sono la trasformazione dell’ acqua da uno stato di aggregazione ad un altro. I passaggi da uno stato di aggregazione ad un altro avvengono in tutte le sostanze, anche se a temperature diverse.

Puoi eseguire semplici esperimenti che ti permetteranno di osservare i …

Passaggi di stato dell’acqua

1️⃣ Metti un po’ di acqua in un bicchiere di plastica e lascialo per qualche ora nel congelatore. Dopodiché estrai il bicchiere. Puoi osservare che l’acqua si è ghiacciata, cioè si è avvenuto un cambiamento di stato e l’acqua è passata dallo stato liquido allo stato solido. Questo cambiamento si chiama solidificazione.

Solidificazione

2️⃣ Togli un cubetto di ghiaccio dal congelatore e mettilo su un piattino. Dopo circa dieci minuti vedrai che il ghiaccio inizia a sciogliersi e a trasformarsi in acqua. Questo cambiamento dallo stato solido allo stato liquido si chiama fusione.

Fusione

3️⃣ Chiedi a un adulto di mettere una pentola d’acqua sul fuoco. Dopo qualche minuto l’acqua si scalda fino a bollire. A questo punto vedrai del vapore uscire dalla pentola, è l’acqua che si trasforma in vapore. Il vapore esce dalla pentola e si mescola ai gas che si trovano nell’aria. Questo cambiamento si chiama evaporazione.

Evaporazione

4️⃣ Chiedi a un adulto di appoggiare un coperchio sulla pentola che bolle. Vedrai che il vapore acqueo si raffredda quando viene a contatto con il coperchio e si trasforma di nuovo in gocce d’acqua. Questa trasformazione si chiama condensazione. In alternativa: metti un po’ d’acqua calda in una tazza e poi copri la tazza con uno strato di pellicola per alimenti. Dopo un po’ vedrai il formarsi delle goccioline sotto la pellicola; vuol dire che il vapor acqueo si è trasformato in acqua.

Passaggi di stato dell'acqua
Passaggi di stato dell’acqua

La condensazione è un fenomeno che avviene continuamente sulla Terra. Il sole riscalda le acque dei fiumi, dei mari, dei laghi, ecc. quest’acqua evapora sotto forma di goccioline e si mescola ai gas presenti nell’aria, cioè nell’atmosfera. Le goccioline danno origine alle nuvole. Le nuvole producono le precipitazioni, che sono il modo in cui l’acqua ritorna sulla Terra.

Il vapore acqueo nell’atmosfera

Una determinata quantità di aria, cioè un determinato volume d’aria, può contenere una certa quantità di vapore acqueo. Quando il volume d’aria contiene la massima quantità possibile di vapore acqueo si dice che è saturo. Ma se nel volume d’aria il vapore acqueo aumenta ancora e va oltre il limite che ne determina la saturazione, accade che il vapore in eccesso si liquefa sotto forma di goccioline: è la pioggia.

Però una parte della pioggia che cade non giunge sulla superficie della Terra ma evapora nell’aria durante la fase di discesa, in special modo se attraversa aria secca. Questo tipo di precipitazione è detta virga.

Segui https://riciclareperrisparmiare.it/

Leggi la scheda https://schedescuola.it/lo-stato-fisico-della-materia/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.