Un bene prezioso

Un bene prezioso

L’acqua è un bene prezioso senza di essa non potrebbe esserci vita sulla Terra. Della quantità totale d’acqua presente sulla Terra possiamo disporne solo di una minima quantità per le nostre esigenze. Noi chiamiamo acqua indistintamente quella di fiume, di lago, di mare, quella sotterranea o quella piovana; ma esse in realtà sono diverse tra loro e nessuna è acqua allo stato puro. In tutti i casi infatti si tratta di miscugli di acqua e di altre sostanze.

Le acque che scorrono nel terreno sciolgono molte sostanze in esso contenute, modificando a volte la composizione e la conformazione delle rocce. Si trasformano così in acque minerali, che contengono in soluzione Sali, diversi a seconda della composizione chimica del suolo da cui provengono. Queste si differenziano dalle comuni acque potabili, che possono essere generate anche con opportuni trattamenti di potabilizzazione, per la purezza originaria, per il tenore in minerali, in oligoelementi o in altri costituenti.

Le sostanze sciolte nell’acqua possono addirittura avere proprietà curative; è il caso delle acque termali, che spesso sono calde perché attraversano terreni di natura vulcanica.

Acqua potabile

Per poter essere bevuta, l’acqua non solo non deve essere salata, ma non deve neanche essere inquinata da batteri o da sostanze di rifiuto di piante e animali o da metalli e altre sostanze dannose per la salute. Un’acqua dolce che abbia queste caratteristiche e quindi si possa bere viene comunemente definita acqua potabile.

Acqua

L’acqua potabile contiene Sali minerali. Ciò lo si può vedere facilmente, basta portare ad ebollizione dell’acqua in una pentola, fino alla sua evaporazione parziale o totale. Dopodiché sulle pareti e sul fondo della pentola possiamo osservare un deposito biancastro chiamato calcare. Il calcare è costituito da sostanze minerali provenienti dagli strati del terreno attraversati dall’acqua e da questa disciolti.

L’uomo utilizza per il suo fabbisogno le acque superficiali, sotterranee e sorgive. Ma di tutte le acque superficiali l’uomo utilizza soprattutto quelle dei fiumi e dei laghi. L’acqua dei mari la può utilizzare solo se sottoposta a un processo di dissalazione, per renderla dolce. Essa non può essere utilizzata perché incrosta, corrode e distrugge impianti e tubazioni ed è tossica per quasi tutte le piante.

Le acque, prima di essere immesse nella rete idrica che le porta ai nostri rubinetti, vengono sottoposte a un processo di sterilizzazione. La sterilizzazione si fa aggiungendo basse dosi di cloro per distruggere eventuali batteri patogeni e altri organismi che possono causare malattie. Questo processo è detto di clorurazione.

Un bene prezioso
Un bene prezioso

La vita di tutti gli esseri viventi dipende dalla disponibilità di acqua. Fin dai tempi più antichi, le comunità umane si sono sviluppate nei luoghi dove era presente acqua dolce in abbondanza, vicino ai fiumi oppure ai laghi.

A causa del continuo incremento demografico, l’acqua potabile sta diventando sempre più un bene prezioso per l’uomo e per tutti gli organismi viventi.

Un bene prezioso
Un bene prezioso

Leggi https://rimediomeopatici.com/?s=acqua

Segui https://ricettedirita.it/date/2021/11/

Segui https://riciclareperrisparmiare.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.